Ocm promozione, fondi 2016-2017 a rischio

 Il caos sull’Ocm promozione non accenna risolversi, e ora i 30 milioni della quota nazionale sono davvero a rischio. Oggi il Tar ha esaminato e mandato in decisione una prima parte dei ricorsi presentati dopo la seconda graduatoria emessa da Agea e Ministero delle Politiche Agricole, che aveva escluso molti importanti progetti, ammessi in prima battuta, mentre ancora tutto incredibilmente tace sulla seconda graduatoria relativa al bando pubblicato dal Ministero il 29 dicembre 2016, per assegnare i 13 milioni di euro rimasti sospesi, con molte organizzazioni che hanno presentato azioni di diffida a Ministero e dirigenti Agea (https://goo.gl/y4UL1r). Ma dai rumors e dalle dichiarazioni raccolte da WineNews, la fiducia su una soluzione positiva della vicenda è davvero ai minimi termini tra gli operatori, mentre dalle istituzioni non arrivano notizie ufficiali di nessun tipo. Ma, per alcuni, c’è il pericolo concreto di veder vanificato buona parte del sostegno pubblico alla promozione per la campagna 2016-2017, se non un annullamento totale del bando (con possibili ripercussioni su bandi regionali, che gestiscono 70 dei 100 milioni per la promozione a disposizione per l’Italia, ipotesi che non appare più così improbabile, secondo diversi rumors), con parte o tutti dei 30 milioni di euro in questione che, si ipotizza, potrebbero essere messi a disposizione del prossimo bando (ma ad oggi le regole non consentono di trasferire fondi da una annualità ad un’altra, ndr), o finire in altre misure dell’Ocm vino, come gli investimenti, anche se probabilmente non ci sarebbero tempi tecnici. Un quadro ancora troppo fumoso, quando siamo a marzo inoltrato, e, come chiedono in molti, da Unione Italiana Vini a Federdoc, si dovrebbe già essere in fase avanzata per i decreti 2017-2018. Come conferma a WineNews da ProWein Riccardo Ricci Curbastro, presidente di Federdoc, che mette insieme i consorzi di tutela del vino italiano e rappresenta oltre il 90% della produzione nazionale a denominazione (qui l’intervista completa, https://goo.gl/WUuSJC): “il settore merita più attenzione, la situazione è imbarazzante. Io sono ottimista come ogni vignaiolo, ma fatico a trovare spiragli positivi”

by winenews.it