RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI DI SRL PER DISTRAZIONI PATRIMONIALI

Grava su chi promuove il giudizio l’onere di dimostrare la sussistenza delle violazioni, il nesso di causalità tra queste e il danno verificatosi, mentre incombe sugli amministratori convenuti l’onere di dimostrare l’adempimento ovvero la non imputabilità a sé del fatto dannoso, fornendo la prova positiva, con riferimento agli addebiti contestati, dell’osservanza dei doveri e del diligente adempimento dei propri obblighi (nella specie, l’amministratore, al quale erano stati addebitati prelievi ingiustificati sul conto corrente della società, non aveva fornito la prova che le somme prelevate fossero servite per pagare debiti sociali).

Tribunale di Milano  7 marzo 2017

fonte: giurisprudenzadelleimprese.it