Nella cessione di azienda non è necessario il consenso del lavoratore ceduto

 

 

Nelle ipotesi di cessione d’azienda si realizza, con riferimento alla posizione del lavoratore, una successione legale nel contratto che non richiede il consenso del contraente ceduto, il quale potrà successivamente esercitare il proprio diritto di recesso nei termini sanciti dal comma quarto dell’art.2112 c.c.

Cassazione civile, sez. IV, lavoro, 23 Maggio 2017, n. 12919. Est. Matilde Lorito.

fonte: ilcaso.it