Usa “contro” le Indicazioni Geografiche Ue

“Gli Usa vogliono cancellare le eccellenze alimentari Ue a Indicazione Geografica”. A lanciare l’allarme la Fondazione Qualivita, guidata da Mauro Rosati e dal presidente del Comitato Scientifico Paolo de Castro, che ha analizzato due documenti appena pubblicati dal Dipartimento Usa per il commercio (Ustr). In particolare, spiega Qualivita, nel rapporto governativo “2017 Special 301 Report” si sottolinea il continuo impegno dell’amministrazione Trump a limitare i “danni creati dal riconoscimento delle Indicazioni Geografiche (Ig) da parte dell’Unione Europea”. Nel merito, vengono evidenziati “gli effetti negativi che l’approccio dell’Ue nei confronti delle Ig può avere
per i produttori e commercianti Usa nell’accedere ai mercati internazionali e del terzo mondo, specialmente quelli con diritti precedenti sui marchi commerciali, o quelli che confidano nell’uso dei nomi comuni dei prodotti agroalimentari”. “La posizione dell’Ustr sul modello europeo di certificazione è molto pericolosa”, spiega De Castro. Nel mirino, anche l’estensione della protezione concessa alle Ig wine e spirits ad altri prodotti.

fonte: winenews.it