Affari dalla California all’Europa

Non si fermano gli investimenti nel vino. Questa volta sui rotocalchi finisce la California coi suoi vitigni internazionali Merlot, Pinot Nero e Chardonnay all’arrembaggio di realtà nazionali ed estere. È fresca di pochi giorni, infatti, la notizia dell’acquisto (la cui cifra non è stata resa nota) da parte dello specialista del Merlot Duckhorn Wine Company dell’azienda Calera, pioniera del Pinot Nero “burgundy style” californiano. Dall’altra parte dell’Oceano, invece, arrivano rumors, piuttosto seri, che vedrebbero la Jackson Family Wines, che vanta il best-selling Chardonnay per volumi negli Stati Uniti, pronta ad investire a breve nel business delle bollicine inglesi. Movimenti che seguono un periodo particolarmente vivace per le grandi griffe del Belpaese, protagonista di compravendite importanti: dall’acquisto di una delle più belle aziende del territorio del Brunello, Poggio Antico, da parte della società belga Atlas Invest, alle acquisizioni del Gruppo Santa Margherita, che ha messo in portafoglio la sarda Cantina Mesa, del creativo Gavino Sanna, e la griffe del Lugana Ca’ Maiol, per finire con Antinori, che ha acquisito i 100 ettari di proprietà della cantina Haras de Pirque, gioiello dell’enologia cilena.

fonte: winenews.it