Cancellazione della società di capitali dal registro delle imprese. Sussistenza di poste passive. Responsabilità dei soci nella misura di quanto percepito in esito alla liquidazione

Dopo la cancellazione di una società di capitali come la s.r.l. dal registro delle imprese i creditori sociali non soddisfatti possono far valere i loro crediti nei confronti dei soci fino alla concorrenza delle somme da questi riscosse in base al bilancio finale di liquidazione. Deve essere annullata con rinvio la sentenza di merito che ha condannato i soci della compagine estinta a pagare l’intero importo del debito della società dovendosi ritenere che ai fini della condanna non fosse sufficiente il dato della cancellazione della società dal registro delle imprese, ma occorreva che i creditori fornissero la prova della percezione delle suddette somme

cfr. Cass. Civ., Sez. I, sent. n. 15474 del 22 giugno 2017.